È legale comprare recensioni?

Tutte le aziende che lavorano online sono consapevoli dell’importanza delle recensioni e della reputazione online e ciò le porta a chiedersi se è legale comprare recensioni, oppure se questa pratica sia considerata illegale secondo la normativa vigente.

I clienti prima di effettuare un acquisto si informano sull’affidabilità dell’azienda e sulla qualità del prodotto o del servizio proposto da questa. Avere un’ottima reputazione online è dunque un vantaggio per tutte le imprese che vogliono aumentare il fatturato e che intendono sostenere la loro crescita.

Comprare recensioni online: è legale?

Per migliorare la reputazione online alcune aziende decidono di procedere con l’acquisto di recensioni. Prima però di investire del denaro per ottenere delle testimonianze dei clienti, le società si chiedono se è legale comprare recensioni.

La risposta è affermativa, alle società viene data la possibilità di acquistare delle testimonianze, a patto che si tratti di recensioni reali. Si può offrire del denaro – o un incentivo di altra natura – ad uno o più consumatori per far testare un prodotto o un servizio, chiedendo poi di scrivere una recensione veritiera.

Procedendo in questo modo l’azienda non commetterà nessuna azione illegale e non dovrà temere alcuna ripercussione. Trattandosi di recensioni reali è fondamentale proporre un prodotto o un servizio di qualità, altrimenti i consumatori scriveranno delle recensioni negative dal momento che saranno tenuti a dire la verità.

Le recensioni false sono illegali

Diverso invece il discorso per chi decide di acquistare delle recensioni false. Spesso le recensioni fasulle sono inserite in una strategia di concorrenza sleale, che prevede l’acquisto di pacchetti di recensioni negative da pubblicare per screditare i competitori e per far scendere il punteggio medio. Le false recensioni negative sono passibili di denuncia per diffamazione e la vittima potrà chiamare in causa chi ha scritto le testimonianze e chi ha commissionato il lavoro per chiedere il risarcimento dei danni.

Anche l’acquisto di false recensioni positive, acquistate da alcune aziende per far crescere il punteggio medio e con lo scopo di ingannare i futuri clienti reali, è considerata una pratica scorretta. L’acquisto di recensioni fasulle è da evitare perché i controlli sono sempre maggiori e quando un’azienda viene accusata di sfruttare recensioni false per migliorare la sua reputazione online va in realtà incontro ad un importante danno d’immagine. La società perderà credibilità e sarà difficile recuperare la fiducia dei clienti: se nel breve termine le recensioni false sembrano essere la strada migliore, nel medio-lungo termine ci si rende conto che si tratta di una strategia controproducente, per questo si dovrebbero acquistare solo recensioni reali.

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *